Calcio di rigore, 1993

Ero molto emozionato dal rigore con cui erano state portate morte e distruzione a Sarajevo. La metafora calcistica è stata per me, allora, la metafora di una sentenza di morte e in questo caso i materiali scelti non hanno una precisa connotazione semantica in quanto sono letteralmente cancellati dalle stratificazioni del colore.

Emilio Isgrò, intervistato da Annalisa Ferraro per la sua tesi “Musma. Strumenti, metodi e applicativi per la conservazione preventiva dell’arte contemporanea in ambienti ipogei”, Università degli studi di Napoli Federico II, Anno accademico 2013-2014.

Scheda tecnica
Calcio di rigore, 1993
186x215x50 cm
acrilico su tela montata su legno
Musma, Matera
Emilio Isgrò - Tutti i diritti riservati - Privacy e Cookie Policy Artbag